I Piatti

La nostra cucina e’ fatta di cose semplici.

In tanti anni non abbiamo inventato nulla, non abbiamo la presunzione di dire che la nostra farinata o il nostro minestrone sono unici, tutt’altro, semplicemente sono piatti fedeli alla tradizione della cucina genovese. Per esserlo non c’e’ bisogno di segreti, le metodologie, le cotture, i tempi, gli ingredienti, sono sempre gli stessi.
Questa e’ tradizione.

Ogni mattina intorno alle otto si accende il ronfo’, antico fuoco a legna dove le minestre (minestrone, zuppa di ceci, pasta e fagioli, farro) cuociono lentamente per almeno tre ore. Ogni mattina dai forni viene portata fuori la legna di ulivo lasciata asciugare tutta la notte. Puo’ sembrare strano ma e’ proprio la legna di ulivo un ingrediente fondamentale, senza il suo calore, il suo profumo, la sua fiamma non si puo’ parlare di minestrone o farinata. Come detto Luchin vuole semplicemente essere fedele testimone nel tempo della tradizione culinaria genovese. Ecco la cima, i ripieni, le torte di verdura presenti tutto l’anno e seguendo le stagioni gli stufati, gli stracotti, il coniglio, il baccala’, lo stoccafisso, i fritti e molte altre ricette.Desideriamo ricordare i pansotti ed i ravioli fatti in casa cosi’ come i dolci, tutti di nostra produzione, tra cui spicca la Torta Luchin di farina di castagna.